Venezia, grandi navi. Salvini attacca il M5s: “Collisione si poteva evitare. Sono stufo dei loro no”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 giugno 2019 17:37 | Ultimo aggiornamento: 3 giugno 2019 9:01
venezia salvini

Venezia, grandi navi. Salvini attacca il M5s: “Si poteva evitare. Sono stufo dei loro no”

ROMA – Matteo Salvini ha criticato il Movimento 5 stelle sulle grandi navi a Venezia, sostenendo che hanno bloccato la possibile soluzione del problema. “Mi risulta che una soluzione” per evitare problemi come quello dell’incidente tra le navi a Venezia “fosse stata elaborata e condivisa già dall’anno scorso”, ha detto il vicepremier leghista in un comizio a Tivoli, “predisponendo l’allargamento di un canale e una parte delle navi a Porto Marghera”.

“Ma tutto ciò”, ha aggiunto, “è bloccato da mesi perché è arrivato un ‘no’ da un ministero romano, e non è un ministero della Lega” dice il leader della Lega attaccando di fatto il ministero dei Trasporti guidato da Danilo Toninelli: “Sono stufo dei no”, aggiunge, “perché con i no l’Italia va a fondo. Facciamo che da giugno ricominciano i sì”.

“Il piano alternativo” per le grandi navi a Venezia «era già pronto dallo scorso novembre» e condiviso con autorità locali e armatori, “peccato che sia stata bloccata subito dal Mit e che in tutti questi mesi il Ministro Toninelli non abbia più preso una decisione definitiva limitandosi all’ipotesi, assurda per molti, di far attraccare le navi a Chioggia, ossia in mare aperto. Ci auguriamo che il Ministro competente risolva la questione una volta per tutte”, polemizza il capogruppo della Lega alla Camera, Riccardo Molinari, e la deputata veneziana, Ketty Fogliani. (fonte AGI – ANSA)

5 x 1000