Commissariato il Credito Cooperativo Fiorentino, Verdini ricorre il Tar del Lazio

Pubblicato il 25 Marzo 2011 21:02 | Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2011 21:03

Denis Verdini

ROMA – Il coordinatore del Pdl Denis Verdini e i componenti dell’ex Consiglio di amministrazione del Credito Cooperativo Fiorentino hanno proposto ricorso al Tar del Lazio per contestare il commissariamento della banca, firmato il 27 luglio scorso dal ministro del Tesoro su proposta della Banca d’Italia. Si attende adesso la fissazione dell’udienza di discussione.

Secondo quanto si è appreso, i ricorrenti chiedono al Tar di annullare il commissariamento, sostenendo tra l’altro che gli ispettori di Bankitalia che effettuarono controlli nella sede della banca lo scorso anno anche su input della procura di Firenze (all’epoca unica titolare dell’inchiesta sui ‘Grandi Eventi’) andarono oltre i loro poteri. E in più, sostengono non sia stata data a loro la possibilità di presentare controdeduzioni. Il ricorso amministrativo inizialmente era stato proposto al Tar Toscana.

Il mese scorso, però, il Consiglio di Stato, accogliendo le richieste della Banca d’Italia, ritenendo che con il ricorso si contesta un provvedimento emanato dal ministero dell’economia ma si impugnano formalmente atti emanati dalla Banca d’Italia, ha deciso di spostare la competenza dal Tar Toscana al Tar del Lazio.