“Verona diffamata, denunciare Balotelli”: la mozione del consigliere Andrea Bacciga

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Novembre 2019 13:08 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2019 17:56
"Verona diffamata, denunciare Balotelli": la mozione di Andrea Bacciga, consigliere di maggioranza

La mozione presentata da Andrea Bacciga

ROMA – Una mozione per “diffidare legalmente e/o adire le vie giudiziali” nei confronti di Mario Balotelli “e di tutti coloro che attaccano Verona diffamandola ingiustamente” è stata presentata al Consiglio Comunale di Verona dopo l’episodio degli ululati razzisti nei confronti del giocatore del Brescia durante la partita di domenica 3 novembre al Bentegodi.

“Condanna politica per chi diffama la città di Verona“, è l’oggetto della mozione presentata su iniziativa del consigliere di centrodestra Andrea Bacciga che sul proprio profilo Facebook spiega: “In molti me l’hanno chiesta, anche il mio collega Roberto Bussinello (avvocato ed esponente di Casapound). E questa mattina ho depositato la mozione in difesa dell’immagine della mia città, infangata e derisa troppe volte ingiustamente. Chiedo che si proceda legalmente. Ringrazio il sindaco Sboarina e l’assessore Daniele Polato”.

Nel testo della mozione si legge che “nessuno presente allo stadio udiva tali ululati, né il pubblico presente né la panchina del Brescia né i giornalisti nemmeno i professionisti della piattaforma Sky a bordo campo”. Dopo l’episodio, si legge ancora nella mozione, “iniziava da subito una campagna mediatica contro la città di Verona sia da alcuni politici, come risulta dal comunicato del Pd, sia da alcuni giornalisti che, seppur non presenti allo stadio, non hanno perso l’occasione di gettare fango sulla nostra città”.

“Non è più accettabile che Verona sia messa sul banco degli imputati, pur quando, come in questo caso, non è accaduto nulla”, proseguono i firmatari della mozione, con la quale “il Consiglio Comunale impegna: il sindaco, l’assessore e gli uffici legali del Comune a diffidare legalmente e/o adire le vie giudiziali nei confronti del calciatore e di tutti coloro che attaccano Verona diffamandola ingiustamente”.

“Nessun ululato razzista contro Balotelli”

Andrea Bacciga aveva già espresso il suo pensiero nelle ore successive all’episodio che ha visto protagonista Balotelli. Questo il suo post su Facebook: “LA MANIA DELLA FOBIA DEL RAZZISMO. Oggi (3 novembre, ndr) nella partita Hellas Verona-Brescia, nonostante nessuno abbia sentito ululati razzisti nei confronti di Mario Balotelli, lui subito li ha percepiti. Solo molti fischi, che spero almeno quelli si possano. Ora immagino nei prossimi giorni pagine di giornali riempite di “Verona razzista”, giornalisti indignati (seppur chi c’era non li ha uditi) e subito politici “sinistri” a gridare forte lo sdegno. Oltre al fatto che VERONA è una città ben lontana dallo stereotipo razzista che vogliono far passare, non si coglie poi, se fosse vero nel caso di specie, perché gli ululati debbano creare un dibattito politico, ma può andare bene la scritta “Veronesi tutti appesi” o dare del figlio di buona donna a un giocatore. Pare che allo stadio ogni offesa sia lecita purché non vada contro il pensiero politicamente corretto”.