Vertice del Pdl. Faccia a faccia tra Berlusconi e Brancher, il ministro potrebbe dimettersi

Pubblicato il 2 Luglio 2010 20:05 | Ultimo aggiornamento: 2 Luglio 2010 20:36
brancher

Aldo Brancher

Aldo Brancher starebbe riflettendo sulla possibilità di fare un passo indietro, dimettendosi da ministro per la Sussidierietà e il Decentramento. E’ quanto riferiscono fonti parlamentari del Pdl, sottolineando che al momento nessuna decisione è stata ancora presa.

Anche di questo, tuttavia, si sarebbe parlato nel corso del vertice convocato da Silvio Berlusconi a palazzo Grazioli con i vertici del Pdl. E proprio a via del Plebiscito, il neo ministro – secondo fonti del Pdl – avrebbe avuto un faccia a faccia con il premier di circa mezz’ora. E l’argomento sarebbe stato proprio il futuro del ministro.

”Prima si dimette e meglio è. Sarebbe un atto di correttezza istituzionale e di rispetto nei confronti del Paese”. Così Alessandro Maran, vicepresidente dei deputati del Pd, commenta le indiscrezioni filtrate dal vertice del Pdl sulle eventuali dimissioni di Brancher.

”Giovedì voteremo la mozione di sfiducia che porta come prima firma quella del nostro capogruppo Franceschini – continua Maran – se prima di allora sapranno porre rimedio all’enormità che hanno fatto, sarà tanto di guadagnato per tutti”.