Vescovi avvisano Matteo Renzi: “Basta slogan e promesse”

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 settembre 2014 14:38 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2014 14:39
Vescovi avvisano Matteo Renzi: "Basta slogan e promesse"

Nunzio Galatino

ROMA – I vescovi italiani avvisano Matteo Renzi: sulla questione del lavoro ci sono troppe “bandiere che sventolano. Il presidente del Consiglio metta da parte slogan e promesse e si occupi delle famiglie, della scuola e della ricerca”. L’appello arriva da monsignor Nunzio Galatino, segretario generale della Cei (la Conferenza dei vescovi italiani) e risponde anche alla polemica suscitata dall’editoriale del direttore del Corriere della Sera, Ferruccio De Bortoli. 

Galatino dice di non essere interessato a

“tracciare l’identikit di Renzi, un ragazzo giovane e simpatico, ma i Vescovi dicono che, al di là delle promesse, c’è la sensazione che si sia sordi a promuovere politiche fiscali. Noi diciamo che la famiglia non ci sembra messa al centro della società”.

Rispondendo sulla questione dell’articolo 18 e sul lavoro, Galatino ha detto:

“Sono sempre preoccupato quando alcuni temi decisivi vengono posti sul piano dello scontro, perché la categoria del contro è sterile e alla fine ci saranno morti da una parte e dall’altra e vengono adottate soluzioni a mezz’aria”.

 Se da un lato la Cei chiede più politiche fiscali e ammortizzatori a favore delle famiglie, dall’altro mette le mani avanti sulle unioni di fatto e il matrimonio per le coppie omosessuali.