La Rai non firma l’aumento a Vespa: due milioni sono troppi

Pubblicato il 22 Ottobre 2009 14:42 | Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2009 15:07

Bruno Vespa un posto fisso non ce l’ha. Ce l’aveva in Rai. Poi della Rai è diventato un collaboratore ,anche se alquanto fisso. Più di una volta Bruno Vespa ha accennato, anzi ha alluso alle retribuzioni altrui, in particolare quella di Michele Santoro. Facendo capire che era alta, troppo alta.

E Bruno Vespa quanto guadagna? Stavano rinnovandogli il contratto, con modico aumento: da un milione e 187mila euro annui come “ideatore, autore di testi e conduttore”, a un milione e seicentomila.

Entrambe le cifre sono “tetti minimi”, insomma una sorta di minimo garantito cui si aggiunge qualcosa in caso di straordinari. Tenendo conto di incentivi e remunerazioni varie il Cda della Rai doveva varare un contratto per circa due milioni di euro per Bruno Vespa.

Non se l’è sentita, ha deliberato che sono troppi soldi “in un momento di crisi”. Due domande: come reagirà Bruno Vespa e, se Vespa quando alludeva alludeva giusto, quanto guadagna Santoro?