Via Olgettina 65: le ragazze abitano lì in “comodato d’uso”. Condominio tv o harem pagato?

Lucio Fero
Pubblicato il 17 Gennaio 2011 13:35 | Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio 2011 14:29

Dimora Olgettina, palazzo dove abitano diverse ragazze implicate nel caso prostituzione

A Via Olgettina 65 c’è un residence. E dentro il residence ci sono appartamenti di varia metratura e valore. E dentro questi appartamenti ci sono, anzi c’erano fino ad ieri, le ragazze delle feste di Arcore. Tutte o quasi tutte lì, a Milano, via Olgettina 65, dove fino a qualche tempo fa c’era anche Nicole Minetti. Gli appartamenti delle ragazze sono in comodato d’uso, cioè la società che ne è proprietaria ne concede l’uso alle ragazze. Secondo la Procura di Milano l’uso è gratuito, cioè le ragazze non pagano affitto e neanche bollette e la responsabilità e privilegio dell’assegnazione è tutto della stessa Minetti. Secondo qualche dichiarazione alla stampa di qualcuna delle ragazze invece loro l’affitto lo pagano.

Resta il fatto, provato al di là di ogni dubbio, che sono, anzi erano tutte lì. Iris Berardi, diciottenne. E Eleanora e Imma De Vivo, le gemelle che il premier voleva con sè quando andava a tener consiglio dei ministri a Napoli. Elisa Toti, Aris Espinoza, Barbara Guerra, Ioana Visan (di lei Giampiero Tarantini aveva detto: “Sapevo che era una escort”.

E Marysthelle Garcia Polanco e Barbara Faggioli e Miriam Loddo e Raissa Skorkina e Alessandra Sorcinelli. Tutte hanno lavorato più o meno in tv: Isola dei Famosi, Show dei record, Colorado Cafè, Uomini e Donne. Tutte o quasi sono state “promosse” da Lele Mora. Tutte andavano alle feste di Arcore. Tutte avevano come indirizzo Via Olgettina 65. Forse un casuale condominio di ragazze della tv, tutte convenute lì per un casuale passa-parola. Forse un harem allestito e formatosi come forma di pagamento sotto forma immobiliare. Di Via Olgettina sapeva anche Ruby: prima di diventare nota e famosa era lì che sperava di trovare un tetto.