Politica Italia

Vincenzo De Luca: “A Salerno manca camorra e gli immigrati si impadroniscono del lungomare”

Migranti, Vincenzo De Luca: "A Salerno manca camorra e loro occupano il territorio"

Migranti, Vincenzo De Luca: “A Salerno manca camorra e loro occupano il territorio”

NAPOLI – A Salerno non c’è la camorra e per questo centinaia di migranti “pensano di occupare militarmente il territorio”. Ne è convinto l’ex sindaco e attuale governatore della Campania, Vincenzo De Luca, che ha chiesto al ministro Minniti di intervenire con “corpi speciali”.

L’exploit di De Luca giunge dopo l’aggressione di due vigili urbani sul lungomare Trieste. Alla richiesta degli agenti di sgomberare le proprie mercanzie abusive, gli immigrati, una decina, li hanno circondati e picchiati, sotto gli occhi di molti passanti che hanno chiamato polizia e carabinieri. Gli aggressori sono stati identificati, i vigili sono stati portati in ospedale e medicati.

“In merito all’ultimo grave episodio – ha scritto su Facebook De Luca – verificatosi a Salerno con l’aggressione dei vigili urbani da parte di alcuni extracomunitari dediti alla vendita abusiva di merci, ho contattato questa mattina il ministro dell’Interno Minniti chiedendo l’intervento di agenti dei corpi speciali. Sono intollerabili tali atteggiamenti di violenza e di illegalità”.

“E’ un caso unico in Italia – ha aggiunto il governatore ai microfoni di Repubblica Tv – Purtroppo a Salerno non essendoci una camorra che governa il territorio, vi sono centinaia di extracomunitari che pensano di occupare militarmente il territorio e di fare quello che vogliono”.

L’ex sindaco ha poi espresso “piena solidarietà ai vigili urbani”. E ha assicurato: “Il ministro Minniti ha garantito il supporto necessario ad ogni azione di contrasto di tali fenomeni che registrano una preoccupante impennata nelle realtà urbane della Campania”.

 

To Top