Cassazione: condanna confermata per ex assessore regionale calabrese

Pubblicato il 24 marzo 2011 20:44 | Ultimo aggiornamento: 24 marzo 2011 20:48

CROTONE – La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a quattro anni per l’ex consigliere regionale della Calabria Vincenzo Sculco, accusato di concussione in relazione ad alcune vicende risalenti alla fine degli anni ’90 quando era vicepresidente della Provincia di Crotone.

La Cassazione ha confermato anche la condanna a quattro anni e tre mesi di reclusione per l’ex presidente della Provincia, Carmine Talarico, accusato di concussione.

Gli altri 12 imputati si sono visti confermare l’assoluzione. Sculco, secondo l’accusa, ha fatto pressioni per su un funzionario della Provincia per l’affidamento di un lavoro per conto dell’Ente.