Viola Day, De Magistris: “Battaglia contro Berlusconismo non è finita”

Pubblicato il 23 Febbraio 2010 12:30 | Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio 2010 12:30

Luigi De Magistris

«Sarà la piazza del 27 febbraio a rispondere a quanti speravano che il popolo viola del No B day rifluisse nel silenzio intimo della rassegnazione». Lo scrive sul suo blog Luigi de Magistris, che spiega come «la rinuncia alla battaglia contro il berlusconismo è un lusso che non ci è consentito».

Secondo l’eurodeputato IdV, infatti, «rispetto al 5 dicembre il quadro politico nazionale è probabilmente peggiorato perché é stata approvata la norma sul legittimo impedimento, mentre è salito in superficie lo scandalo della Protezione civile, che ha rinforzato la convinzione di quanto la questione morale sia un’emergenza democratica».

Per l’ex pm, però, «qualcosa si è messo in movimento, come dimostrano le primarie in Puglia, il popolo viola che ha continuato ad incontrarsi, l’apertura di un confronto sulla necessità di garantire trasparenza in occasione del prossimo appuntamento elettorale, pur con tutte le diversità di opinione anche tra compagni di viaggio».

Secondo de Magistris, dunque, «le coscienze non si sono addormentate sotto l’influenza berlusconiana e porteranno in piazza il sogno di una cosa, concreta quanto politica: la difesa della Costituzione e dello Stato di diritto».