Vitalizi aboliti, chi sono i 22 che non li prenderanno più: Dell’Utri, Berlusconi…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Maggio 2015 19:08 | Ultimo aggiornamento: 8 Maggio 2015 10:41

ROMA – Dopo l’abolizione dei vitalizi per i condannati per reati gravi con sentenza definitiva, ecco chi sono quei parlamentari ed ex parlamentari che non li prenderanno più: Marcello Dell’Utri, Cesare Previti, Silvio Berlusconi, Umberto Bossi, Roberto Maroni (Lega), Totò Cuffaro, Paolo Cirino Pomicino, Arnaldo Forlani, Enzo Carra (Dc), Claudio Martelli, Gianni De Michelis, Paolo Pillitteri, Giulio Di Donato (Psi), Giorgio La Malfa, Renato Farina, Toni Negri, Giuseppe Ciarrapico, Marcello De Angelis, Massimo Abbatangelo (Msi), Antonio Tomassini (Forza Italia), Salvatore Sciascia (Forza Italia), Domenico Nania (An).

In particolare, Dell’Utri è stato condannato a 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa, Previti a 6 anni per corruzione in atti giudiziari, Berlusconi a 4 anni di reclusione (tre coperti da indulto) per frode fiscale.

Si salvano invece Bossi, condannato a 8 mesi per finanziamento illecito ai partiti, così come Maroni che si è beccato 4 mesi e 20 giorni per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Totò Cuffaro, ex presidente della Regione Sicilia, è stato condannato a 7 anni per favoreggiamento alla mafia.

Sempre salvo l’ex ministro dc ed esponente della corrente andreottiana Cirino Pomicino è stato condannato a 1 anno e 8 mesi per finanziamento illecito ai partiti.