Politica Italia

Vitalizi, oggi scatta l’ora X: pensione facile a mille euro a 65 anni per 608 parlamentari

Vitalizi, oggi scatta l'ora X: pensione mille euro a 65 anni per 608 parlamentari (per 4 anni e mezzo di fatica)

Vitalizi, oggi scatta l’ora X: pensione mille euro a 65 anni per 608 parlamentari (per 4 anni e mezzo di fatica)

ROMA – Vitalizi, oggi scatta l’ora X: pensione mille euro a 65 anni per 608 parlamentari (come il resto degli italiani). Scatta oggi il diritto al vitalizio, il fatidico 15 settembre che consente ai parlamentari alla prima legislatura di conseguire, dopo 4 anni, sei mesi e un giorno, di beneficiare a 65 anni di una pensione da circa mille euro. Che poi proprio di pensione si tratta, non di vitalizio, perché calcolata integralmente con il sistema contributivo e destinata all’incasso solo al compimento dei 65 anni, come prevede la riforma del 2011. E come succede per il resto degli italiani.

In pratica, 417 deputati e 191 senatori, il 64% dei parlamentari, al compimento dei 65 anni potranno godere di un assegno da 1000/1100 euro al mese, al compimento dei 60 anni se nel frattempo saranno stati rieletti e avranno trascorso almeno altri 4 anni, 6 mesi e un giorno di legislatura.

Se si fosse andati alle elezioni anticipate, per esempio dopo il risultato del referendum del 4 dicembre scorso, questi parlamentari, non avendo maturato i requisiti temporali, avrebbero dovuto sacrificare una quarantina di migliaia di euro di contributi versati.

Fra i 608 che domani potranno “brindare” si contano tra gli altri tutti i 154 eletti con il Movimento 5 Stelle (che ora sono scesi a quota 123 poiché una trentina sono stati espulsi o hanno cambiato gruppo), oltre 200 parlamentari eletti col Pd e una quarantina dei 54 eletti di quella che fu Scelta Civica. (Mariolina Sesto, Il Sole 24 Ore)

To Top