Pensioni più alte dei contributi versati. Vitalizi Pieraccini, Occhetto…FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Maggio 2015 9:57 | Ultimo aggiornamento: 18 Maggio 2015 10:09

ROMA – Una inchiesta a puntate per mostrare chi, in Senato, poco ha dato e molto ha avuto. Il Giornale fa i conti in tasca ai senatori, con nomi e cognomi, e impietosamente mostra la differenza tra quanto i senatori hanno pagato in tasse e quanto stanno prendendo come vitalizio.

A presentare l’inchiesta un pezzo firmato da Gian Maria De Francesco e Giuseppe Marino. Gran parte dei nomi presentati in questa prima puntata non diranno molto ai più giovani. Si tratta, infatti, per la maggior parte di ex senatori che hanno lasciato la politica da anni e che però continuano a percepire ricchi vitalizi.

Recordman assoluto è Giovanni Pieraccini, che ha versato negli anni poco più di 476mila euro e ha incassato oltre tre milioni di euro per un saldo (attivo per lui, passivo per lo Stato) di 2 milioni e 583mila euro.

Sotto pieraccini Mario Valiante: 476mila euro il versato, due milioni e mezzo il versato, 2milioni e spicci il saldo. Poco sotto Karl Mitterdorfer che ha versato 539mila euro e ne ha incassati 2 milioni e 307mila per un saldo di circa 1 milione e 767 mila euro.

Il Giornale punta, anche nel titolo, sui coniugi Occhetto. Perché la moglie del primo leader Ds, Aureliana Occhetto ha versato 238mila euro incassandone 742 mila mentre Achille Occhetto ha versato 476 mila incassandone 710 mila. Il saldo “di famiglia” è di circa 750mila euro.

Tutti i vitalizi della prima puntata dell’inchiesta: