Vittorio Colao, chi è il manager scelto da Conte a capo del comitato di esperti per la Fase 2

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Aprile 2020 19:57 | Ultimo aggiornamento: 10 Aprile 2020 20:27
Colao, Ansa

Vittorio Colao, chi è il manager scelto da Conte a capo del comitato di esperti per la Fase 2 (foto Ansa)

ROMA – “Il lavoro per la fase 2 – ha spiegato il premier Conte in conferenza stampa – è già partito, non possiamo aspettare che il virus sparisca dal nostro territorio. Servirà un programma articolato e organico su due pilastri: un gruppo di lavoro di esperti e il protocollo di sicurezza nei luoghi di lavoro”.

A capo del comitato di esperti, che affiancherà quello tecnico-scientifico, ci sarà Vittorio Colao.

La task force sarà formata, ha detto Conte, da “varie professionalità e dialogherà con il comitato tecnico scientifico. Dobbiamo inventarci nuovi modelli organizzativi” nel lavoro, “modelli più innovativi che tengano conto della qualità della vita. Questo gruppo di esperto sarà presieduto da Vittorio Colao e sarà formato da tante personalità che risiedono in Italia e all’estero come Giovannini, Maggini, Mazzuccato, Sadun”.

E’ Vittorio Colao, quindi, l’uomo scelto dal presidente del Consiglio per aiutare il Governo a sviluppare il programma della Fase 2.

Vittorio Colao, ex numero 1 di Vodafone, ha 58 anni ed è nato a Brescia.

Laureato alla Bocconi e con un Mba ad Harvard, Colao, dopo i primi passi in Morgan Stanley e McKinsey, nel 1996 è approdato in Omnitel Pronto Italia.

Società, la Omnitel, che poi è stata acquistata dalla Vodafone. Nel 2008 Colao è diventato l’amministratore delegato del gruppo inglese. Carica che ha ricoperto fino al 2018.

Sarà lui quindi a capo del comitato che lavorerà alla fase 2. Sarà lui a capo del comitato che, si spera, ci tirerà fuori dalla quarantena. (Fonte: Ansa).