Sgarbi e il concorso a vicesindaco per sole donne: rispondono in 200

Pubblicato il 5 Gennaio 2012 9:32 | Ultimo aggiornamento: 5 Gennaio 2012 9:35

Vittorio Sgarbi (Lapresse)

TRAPANI – Che sia donna, tra i 25 e i 45 anni: sono i requisiti che dovrà avere il nuovo vicesindaco di Salemi (Tp) secondo il primo cittadino, il critico d’arte Vittorio Sgarbi. Il concorso ha avuto anche un notevole successo: sono state 200 le donne di tutta Italia che hanno inviato il loro curriculum.

Un concorso pubblico su internet, per alcuni una selezione in stile Grande Fratello, che Sgarbi difende: ”E’ la prima volta in Italia che si fa una selezione pubblica per la nomina di un vicesindaco – dice – Dopo un incontro con i consiglieri comunali di maggioranza, verificate le difficoltà politiche per la scelta, nella prospettiva di rilanciare l’attività amministrativa in un momento di particolare attenzione per la prossima pubblicazione del bando del progetto ‘Case a 1 euro’, ho pensato a una soluzione che superi i confini della politica tradizionale e il disorientamento dei partiti”. ”La decisione di indicare una donna – aggiunge Sgarbi – risponde alle necessità di garantire le quote rosa e le pari opportunità”.

Le domande  giunte finora arrivano da Roma, Milano, Firenze, Trento, Bari, Napoli, Trieste, Modena, Catania, Ragusa e addirittura dall’estero, da Spalato e Londra. Ma chi sono queste donne? “Tra le aspiranti vice sindaco – spiega il critico – ci sono avvocati, ingegneri, architetti e anche una giornalista di un importante quotidiano di sinistra che però ritengo sia solo un infiltrato”.

C’è ancora tempo per candidarsi, fino al 20 gennaio è possibile inviare il proprio cv: “Sono invitate a partecipare al concorso le donne che non abbiano esplicite implicazioni di partito – continua Sgarbi -. Le istanze, corredate da curriculum e foto, vanno inviate all’indirizzo email vittoriosgarbi@cittadisalemi.it entro il 20 gennaio 2012”. I curricula verranno esaminati da una commissione composta dal consigliere comunale Fabrizio Gucciardi, dall’ingegnere Giuseppe Ilardi, dall’avvocato Fabio Cinquemani, dal sindaco di Castelvetrano e dal deputato del Fli Italo Bocchino. ”Entro il 30 gennaio – conclude Sgarbi – saranno indicate le prove orali per le 10 concorrenti selezionate dalla commissione”.