Voli di Stato, non solo Salvini: il record della ministra M5S Trenta. La denuncia del Pd Anzaldi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 maggio 2019 11:39 | Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2019 11:39
Voli di Stato, non solo Salvini: il record della ministra M5S Trenta. La denuncia del Pd Anzaldi

Voli di Stato, non solo Salvini: il record della ministra M5S Trenta. La denuncia del Pd Anzaldi

ROMA – Non solo i voli di Stato di Matteo Salvini, peraltro oggetto di un’indagine esplorativa della Corte dei Conti per verificare se vengano utilizzati per comizi elettorali e non a soli scopi istituzionali: una ricognizione sui viaggi dei ministri del governo giallo-verde – l’ha pubblicata il deputato Pd Michele Anzaldi – mostra come sia il ministro della Difesa Trenta, in quota grillina, a detenere il record di tratte. Una ricognizione che, secondo il deputato, suggerisce un uso perlomeno disinvolto dell’aereo blu. Con la conseguenza, oltre all’eventuale privilegio, che i ministri in questione, in prevalenza targati M5S, stiano ovunque tranne che al ministero di cui sono titolari a studiare i dossier. 

“In soli dieci mesi i ministri del Governo M5s-Lega hanno viaggiato 116 volte sui voli di Stato. Lo dicono i numeri ufficiali pubblicati sul sito di Palazzo Chigi, ai quali vanno aggiunti i voli del premier Conte per i quali non è prevista pubblicazione. Il record ce l’hanno i ministri M5s con 72 voli, il 62% del totale”. Lo scrive su facebook il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi.

“In testa – prosegue il deputato dem – la ministra della Difesa, Elisabetta Trenta, con 66 tratte blu, ma ha volato con la Flotta di Stato (4 tratte a marzo Roma-Bruxelles) anche il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, che in passato si vantava di viaggiare solo coi voli di linea. Per Salvini 22 voli con la Flotta di Stato, ai quali si aggiungono almeno altrettanti individuati da ‘Repubblica’ con aerei della Polizia e dei Vigili del Fuoco per i quali non è prevista pubblicazione, e sui quali la Corte dei Conti avrebbe aperto un fascicolo di indagine, stando a quanto rivelato dal quotidiano. Le chiacchiere di Di Maio e del Movimento 5 stelle si infrangono contro i numeri ufficiali. Non avevano detto che non avrebbero mai viaggiato sugli aerei di Stato? Quante volte li abbiamo sentiti pontificare in maniera propagandistica contro il Governo Renzi, anche con la campagna diffamatoria sull’Airbus di Stato? Erano solo chiacchiere. Anche in Italia, come nel resto del mondo, i ministri continuano a viaggiare con la Flotta di Stato”.

“Prendono aerei blu – scrive ancora Anzaldi – non soltanto ministri, come la titolare della Difesa, che possono avere ragioni di sicurezza maggiori dovute al ruolo, ma anche titolari di deleghe meno pesanti, come il ministro M5s dell’Ambiente Sergio Costa e la ministra leghista senza portafoglio agli Affari regionali, Erika Stefani. Ecco la classifica dei voli di Stato nei primi dieci mesi di Governo M5s-Lega, da giugno 2018 a marzo 2019: Trenta 66, Salvini 22, Tria 10, Moavero 9, Bonafede 4, Stefani 3, Costa 2. Totale: 116”. (fonte Ansa)