Pisa e Livorno litigano, Volterra prova a godere: “Noi provincia”

Pubblicato il 16 agosto 2012 13:00 | Ultimo aggiornamento: 16 agosto 2012 14:12
pisa

Pisa (Foto Lapresse)

PISA – Volterra capoluogo di provincia al posto di Pisa o Livorno: è la proposta del sindaco Marco Buselli, per porre fine alla “querelle tra Pisa e Livorno riguardo al capoluogo della nuova provincia”. Dice Buselli: “Si faccia il capoluogo a Volterra, equidistante più o meno 70 km dai due centri, così nessuno si sentirà defraudato o sottovalutata rispetto all’altro”.

”Abbiamo il Palazzo comunale più antico di Toscana, una Diocesi che abbraccia ben cinque province, e tutte le più importanti istituzioni”. Poi Buselli, lascia da parte la sua ”provocazione, che se fosse presa in considerazione comunque ci impegneremmo a valutare”, e sottolinea che l’esigenza di ridisegnare i territori e gli ambiti di aree vaste, province, macroaree o quant’altro, non può essere imposta dall’alto o decisa nelle segreterie di partito”.

”I confini – dice  il sindaco di Volterra – non si disegnano a tavolino ed è necessario ascoltare la voce dei territori, in particolar modo di chi si trova nelle condizioni di poter valutare alternative. Chiedo quindi che non siano intraprese iniziative unilaterali riguardo a questa vicenda ed esprimo preoccupazione per la scarsa attenzione che si rischia di avere riguardo alle specificità territoriaii, alle politiche d’area, agli ambiti ottimali esistenti e potenziali, alle competenze da affidare ai nuovi organismi”.