Web Tax: “Google, Amazon & co. paghino tasse in Italia”. L’emendamento del Pd

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Dicembre 2013 16:05 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2013 16:05
Web Tax: "Google, Amazon & co. paghino tasse in Italia". L'emendamento del PdWeb Tax: "Google, Amazon & co. paghino tasse in Italia". L'emendamento del Pd

Web Tax: “Google, Amazon & co. paghino tasse in Italia”. L’emendamento del Pd

ROMA – Google e gli altri colossi di internet dovranno pagare le tasse all’Italia sulle attività che svolgono in Italia. Almeno, questa è l’intenzione del Pd, che ha inserito un emendamento nella Legge di Stabilità. Se Google fa una pubblicità in Italia, dovrà pagare le tasse in Italia. Se Amazon vende prodotti in Italia, dovrà pagare le tasse in Italia.

L’agenzia Public Policy spiega come dovrebbe funzionare nelle intenzioni di chi ha presentato l’emendamento:

In particolare, servizi e prodotti online di multinazionali del web potranno essere acquistati, in Italia, solo tramite una partita Iva “italiana”. Stessa cosa per la vendita degli spazi pubblicitari online.

Nelle scorse settimane già Francesco Boccia, deputato del Pd e presidente della Commissione bilancio della Camera, aveva provato a inserire la cosiddetta web tax nella Legge Delega.