Web Tax, Maurizio Gasparri: “Grillini asserviti a giganti rete non la faranno”

di Marilena D'Elia
Pubblicato il 19 Luglio 2019 17:29 | Ultimo aggiornamento: 21 Luglio 2019 19:35
Maurizio Gasparri

Il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri (foto Ansa)

ROMA – “Affermando una grande verità – dice il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri –  la capogruppo di Forza Italia alla Camera, Mariastella Gelmini rileva come non ci saranno gli introiti delle web tax o digital tax di cui il Governo parlava. Ma non è un caso che ciò non avvenga e non è un caso che il governo continui a tartassare imprese, artigiani e famiglie e si inginocchi davanti ai giganti del web. Perché soprattutto la componente grillina è asservita a queste multinazionali.

“I vari Amazon, Google, Facebook e company – continua – dettano legge anche in Italia perché i cosiddetti innovatori, incapaci e falliti, che hanno visto in un anno dimezzare i loro immeritati voti, sono strumento di questa gente. Sono subalterni ai poteri della rete i cui profitti fanno crescere in maniera enorme. Quindi la web tax con i grillini non ci sarà mai perché vogliono tassare i poveri e inginocchiarsi davanti ai ricchi. E la logica di questi signori è la loro colpa più grave. Sono i garzoni dei padroni della rete, i nemici della giustizia sociale. Colpiscono i deboli e lustrano gli stivali ai grandi”.