Zaccai del Pdl colto sul fatto con cocaina e trans: “Aiuto, volevo solo indagare”

Pubblicato il 1 Luglio 2010 15:42 | Ultimo aggiornamento: 1 Luglio 2010 15:52

”Aiuto, mi hanno incastrato volevo solo indagare su di loro”. Sul momento non ha saputo trovare giustificazione migliore Pier Paolo Zaccai, consigliere provinciale di Roma, ricoverato all’ospedale di Ostia dopo un festino a base di coca e trans.

A riferirlo sono alcuni residenti cha abitano nella stessa strada dove è avvuto il fatto e che hanno sentito le urla disperate del consigliere del Pdl.

Chi ha assistito alla scena ricorda di aver visto ”quattro o cinque trans scappare dal palazzo”. Molti spiegano che Zaccai ”sembrava vaneggiare, dicendo frasi sconnesse. Urlava, qualcuno pensava che lo avessero aggredito. Per questo hanno chiamato la polizia”.

”Ho fermato due trans che camminavano velocemente uscendo dal palazzo, gli ho chiesto perchè scappavano ma mi hanno risposto che in quell’appartamento c’era droga e loro non volevano guai”, ha riferito la titolare di una lavanderia nel quartiere.

”Qui è pieno di trans – aggiungono alcuni cittadini – ce ne sono tanti e spesso qui si vedono parcheggiate di notte delle auto di grossa cilindrata, tra cui diversi Suv”.