Zanda: “Berlusconi sta trascinando Bossi in un abisso di impopolarità”

Pubblicato il 10 Novembre 2010 12:35 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2010 12:35

Luigi Zanda

Silvio Berlusconi sta trascinando il leader della Lega Umberto Bossi in un “abisso di impopolarità”. E’ l’opinione del vicepresidente dei senatori del Pd Luigi Zanda che torna così ad analizzare la contestazione subita martedì dai due a Padova.

“Ieri in Veneto – spiega il senatore – Umberto Bossi si è presentato insieme a Berlusconi e anche lui è stato fischiato. Per la prima volta, e peraltro nella sua ‘padania’, anche Bossi è stato destinatario dei fischi rivolti al presidente del Consiglio. Questa protesta è la dimostrazione plastica dell’abisso di impopolarità e di contraddizione in cui Berlusconi può trascinare la Lega se non si decide a troncare il legame con Berlusconi”.

Zanda, intervenuto alla trasmissione ‘Sky caffè’ aggiunge: “I fischi del Veneto sono un segnale che la Lega non può non cogliere. L’esito inevitabile di quei fischi sarà quello di aumentare le distanze tra il Popolo della libertà e la Lega Nord”, conclude Zanda.