Zanda: “Berlusconi sa che non vincerà, serve pattuglia che curi i suoi interessi”

Pubblicato il 14 luglio 2012 11:02 | Ultimo aggiornamento: 14 luglio 2012 11:02

ROMA – “La decisione di Berlusconi di ricandidarsi è un’esplicita sconfessione dell’indicazione di Alfano come suo delfino”. Lo afferma il vicepresidente dei senatori del Pd intervenuto a SkyTg24. Per Zanda: “Berlusconi sa benissimo che il suo tempo è finito e sa di non avere più la possibilità di vincere nuovamente le elezioni.

Ma ha ancora un obiettivo, lo stesso che aveva prima delle elezioni del ’94: difendere i suoi interessi e, per farlo, ha bisogno di pattuglia di parlamentari fedelissimi che, al Senato e alla Camera, lavorino solo a protezione dei suoi interessi personali. Per raggiungere l’obiettivo – conclude Zanda – un delfino è solo d’impaccio. In campo deve esserci solo lui”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other