Zanda (Pd): “Moratti moderata? Non si è mai dissociata dagli insulti di Berlusconi

Pubblicato il 11 Maggio 2011 15:29 | Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2011 15:29

Luigi Zanda (Lapresse)

“Letizia Moratti, che Giuliano Pisapia ha annunciato di voler portare in Tribunale per diffamazione, si dichiara ‘moderata’. Ma dalla ‘moderata’ Moratti, per ora, non si è sentita una parola di dissociazione, nessuna protesta o minimo distinguo dal capo del suo partito”. Lo afferma il vicepresidente dei senatori del Pd Luigi Zanda

“Nessuna presa di distanza – prosegue Zanda – da Silvio Berlusconi quando definisce i magistrati ‘un cancro’, dei ‘disturbati mentali’, degli ‘eversori’, dei ‘golpisti’. Quando minaccia i suoi giudici di far approvare, contro di loro, una Commissione Parlamentare d’inchiesta. Nessuna parola nemmeno quando Berlusconi tenta di intimidire il Capo dello Stato e la Corte Costituzionale annunciando che ridurrà i loro poteri, né quando definisce il Parlamento un’assemblea inutile e pletorica e i parlamentari tacchini e capponi. Proprio una bella moderata, questa Moratti”.