“Zingari, farne esche per i piranha”: firmato Giorgina Povolo, Lega

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 novembre 2018 10:53 | Ultimo aggiornamento: 13 novembre 2018 10:53
"Zingari, farne esche per i piranha": firmato Giorgina Povolo, Lega

“Zingari, farne esche per i piranha”: firmato Giorgina Povolo, Lega

ROMA – “Non rom, ma zingari di merda”, “zecche e parassiti”, “criminali che andrebbero usati come esche per piranha”: non male come biglietto da visita per un assessore alle politiche sociali di una città importante come Ivrea, donna, di non ancora trent’anni.

Giorgia Povolo detta Giorgina, leghista, ha infarcito di commenti che si commentano da soli un odioso post su Facebook scritto a gennaio. Prima di essere debitamente rimosso, diciamo quando alla fine di giugno è stata eletta e nominata assessore, insieme ad altri post dello stesso tenore contenenti, quasi un riflesso pavloviano, riferimenti poco edificanti sul bersaglio preferito, Laura Boldrini. 

Ora che il post è venuto a galla si giustifica (ma, a occhio, non si scusa con nessuno). “Sono parole scritte in un momento di grande rabbia e panico, a seguito di un brutto furto, quando non ero assessore ma una privata cittadina”, scrive in un comunicato. Come se un assessorato equivalesse a una grazia che tutto assolve, tutto lava.  “Vi auguro calorosamente che cercando di rubare qualcos’altro una tagliola possa mozzarvi le mani non all’altezza del polso ma sopra il gomito…”, scriveva ancora la privata cittadina. 

“Sono frasi scritte in un momento di rabbia che necessitava di uno sfogo da bar. In un momento di lucidità nessuno avrebbe infatti mai pensato di scrivere determinati stati”, aggiunge l’assessore in quota Lega. E proprio il partito la difende: “Si tratta di un attacco politico nei confronti di un membro della maggioranza che sta dimostrando efficienza e meticolosità nell’affrontare al meglio tutte le problematiche”. Il Pd ha presentato un’interpellanza al sindaco Stefano Sertoli che guida una coalizione di centrodestra.