Aereo Malaysia, Obama: “Russia ha amrato ribelli ucraini, non ostacoli indagini”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Luglio 2014 17:53 | Ultimo aggiornamento: 21 Luglio 2014 17:54
Il presidente americano, Barack Obama (Foto Lapresse)

Il presidente americano, Barack Obama (Foto Lapresse)

WASHINGTON – “La Russia ha rifornito e addestrato i ribelli ucraini, la Russia e Vladimir Putin hanno responsabilità diretta per costringere i separatisti a collaborare”: il presidente americano, Barack Obama, torna ad attaccare il Cremlino per la guerra separatista in Ucraina e per l’abbattimento dell’aereo della Malaysia Airlines precipitato il 17 luglio con 298 persone a bordo.

In conferenza stampa alla Casa Bianca, il presidente americano è tornato ad accusare Mosca, e ha chiesto che il team di esperti presenti sul luogo in cui è precipitato l’aereo, nell‘Ucraina orientale, abbiano subito accesso alla zona del disastro per “un’inchiesta che sia credibile. Non bastano le parole, ora servono i fatti”, ha detto Obama.

Solo poche ore prima il ministero della Difesa russo si era difeso dicendo che non era stato rilevato il lancio di alcun missile vicino alla rotta del Boeing della Malaysia Airlines, mentre era presente nelle vicinanze un caccia ucraino.