Afghanistan, il New York Times: “Gli Usa resteranno fino al 2014”

Pubblicato il 11 Novembre 2010 16:11 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2010 19:17

Il presidente Usa Barack Obama

In attesa che il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, annunci a dicembre ufficialmente la nuova strategia in Afghanistan, nell’amministrazione americana si fanno sempre più insistenti le voci secondo cui le truppe americane resteranno in Afghanistan fino al 2014.

Lo scrive oggi il New York Times, sottolineando che messaggi in tal senso sono stati ripetuti negli ultimi giorni sia dal segretario della Difesa, Robert Gates, sia dal segretario di Stato, Hillary Clinton, sia dal Capo degli Stati Maggiori Congiunti del Pentagono, l’ammiraglio Mike Mullen.

Obama ha sempre ribadito che le truppe americane dovrebbero cominciare a ritirarsi dall’Afghanistan per il luglio del 2011. I vertici militari, a cominciare dal generale David Petraeus, responsabile delle operazioni in Afghanistan, ha confermato questa strategia, precisando però che l’inizio del ritiro a partire dalla prossimo estate potrà avere luogo in funzione ”delle condizioni sul terreno”.

5 x 1000

Uno dei portavoce della Casa Bianca, Tommy Vietor, ha negato che da parte dell’amministrazione vi sia alcun cambio di strategia: ”Il presidente è stato chiarissimo al riguardo sottolineando che cominceremo a ritirare le truppe a partire da luglio 2011. Non c’è alcun cambiamento nella nostra linea politica”.

Secondo il New York Times, l’ipotesi riguardante l’inizio del ritiro delle truppe dal 2014 sarà al centro del vertice Nato in programma la prossima settimana a Lisbona.

[gmap]