Afghanistan, Rasmussen annuncia rinforzi: “La Russia condivide nostra preoccupazione”

Pubblicato il 7 Febbraio 2010 15:22 | Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio 2010 15:22

Anders Fogh Rasmussen

Ancora rinforzi in arrivo in Afghanistan. Lo ha detto il  segretario generale della Nato, Anders Fogh Rasmussen, durante il suo intervento di apertura della giornata conclusiva della conferenza internazionale sulla sicurezza, in corso a Monaco di Baviera. «La forza dell’Isaf – ha annunciato il segretario Nato -crescreà ulteriormente quest’anno con oltre 39mila truppe aggiuntive per proteggere la popolazione e addestrare le forze dell’Afghanistan».

Coinvolgimento Russo«La Russia condivide le nostre preoccupazioni sulla sicurezza», ha aggiunto Rasmussen riferendosi sempre all’Afghanistan. «Se l’Afghanistan diventasse di nuovo un porto franco per i terroristi – ha spiegato il segretario generale della Nato –  questi potrebbero diffondersi facilmente, attraverso l’Asia centrale, alla Russia . Per non parlare del narcotraffico, che costituisce un grande problema per la Russia».

Lo scorso dicembre, Rasmussen aveva incontrato il presidente russo Dmitri Medvedev, annunciando di avere proposto a Mosca di partecipare più attivamente negli sforzi di soluzione della crisi afghana. Per Rasmussen, Mosca potrebbe mettere a disposizione più elicotteri e intensificare l’opera di addestramento di poliziotti e militari afghani, e anche delle forze preposte ala lotta contro il traffico di stupefacenti.