Afghanistan. I talebani rapiscono due soldati americani, massicce ricerche in corso

Pubblicato il 25 luglio 2010 10:39 | Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2010 10:39

Due soldati appartenenti alla marina militare Usa sono scomparsi in una zona pericolosa dell’Afghanistan orientale, dando luogo a massicce ricerche aereee e terrestri ed appelli sulle radio locali perchè vengano riconsegnati. Il New York Times scrive che i due soldati sono stati rapiti dai talebani. Secondo le informazioni disponibili di fonte afghana uno dei due sarebbe stato ucciso.

I due hanno lasciato la loro postazione a Kabul venerdi a bordo di un veicolo, ma non hanno mai fatto ritorno. Notizie contrastanti riguardano anche il luogo dove il rapimento è avvenuto. Secondo The Huffington Post idue sono stati rapiti dopo essersi perduti del distretto Charkh nella parte meridionale della provincia di Logar. Secondo l’Associated Press, invece, il rapimento avrebbe avuto luogo nella parte orientale della provincia.

In un altra zona, nel sud dell’Afghanistan, sabato cinque soldati Usa sono rimasti uccisi da bombardamenti. Tutte queste vittime tra le truppe Usa potrebbero rendere luglio per gli Stati Uniti il mese più sanguinoso dall’inizio della guerra nove anni fa.

L’aumento delle vittime americane continua a erodere negli Stati Uniti l’appoggio alla guerra, anche se il presidente Barack Obama ha disposto l’invio in Afhanistan di altre migliaia di soldati per sconfiggere i talebani, che ora, con i due americani catturati, avranno modo di usarli a scopi propagandistici.

Secondo quanto riferito dall’Associated Press, i talebani avrebbero offerto di scambiare il soldato Usa morto con talebani detenuti dalle forze della coalizione occidentale.