Arvind Kejriwal, Beppe Grillo indiano, eletto governatore a Delhi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 gennaio 2014 15:12 | Ultimo aggiornamento: 14 gennaio 2014 15:13
Delhi, eletto governatore il Beppe Grillo indiano Arvind Kejriwal

Arvind Kejriwal (Foto Lapresse)

NEW DELHI – C’è Beppe Grillo al governo di New Delhi. Il suo vero nome è Arvind Kejriwal, ma è chiamato come il comico genovese che ha fondato il Movimento 5 stelle. Kejriwal ha fondato il partito “Dell’uomo comune” (Aap), che ricorda tanto il Fronte dell’Uomo qualunque di Guglielmo Giannini.

Ha dichiarato guerra alla corruzione della politica, all’eccessiva pressione fiscale, ai privilegi di pochi. Ed è stato eletto governatore dello stato di New Delhi. L’ultima sua mossa è stata bloccare le autorizzazioni ai supermercati stranieri nello stato della capitale indiana. Li accusa di portar via lavoro ai piccoli commercianti. Kejriwal ha anche chiesto alle autorità comunali di non rilasciare i permessi per investimenti esteri nella grande distribuzione.

Dal 2012, dopo le liberalizzazioni nell’alimentare, dodici stati indiani hanno autorizzato l’apertura di grandi magazzini stranieri. Ma per Kejriwal l’arrivo di colossi come l’americano Walmart e il francese Carrefour hanno solo penalizzato i contadini indiani.

Kejriwal ha rifiutato la scorta e la villa che gli erano state assegnate. Aveva istituito incontri settimanali con i cittadini, ma ha dovuto cambiare idea dopo l’assalto di persone. A quel punto ha creato un call-center per gestire gli appuntamenti, e la linea è stata subito sommersa dalle telefonate. 

Con queste premesse Kejriwal si presenterà alle elezioni politiche di maggio. Sfiderà Raul Gandhi, figlio della leader italo-indiana Sonia. Ed erede della dinasti che da anni domina il Congresso.