Australia, disfatta del Labour nel Queensland: il governo centrale trema

Pubblicato il 26 Marzo 2012 9:16 | Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2012 9:20

SYDNEY – I laburisti australiani, che guidano un governo nazionale di minoranza sfavorito nei sondaggi, hanno subito una disfatta devastante nelle elezioni di sabato scorso nello stato del Queensland (capitale Brisbane), che avevano governato per 20 degli ultimi 22 anni.

Anche se l'elezione si e' combattuta su questioni locali, e' un oscuro presagio per la premier federale Julia Gillard, che guida una maggioranza di appena un seggio con il sostegno dei Verdi e di due indipendenti.

Con quasi tutti i voti contati, i conservatori del Liberal National Party, guidato dall'ex sindaco di Brisbane Campbell Newman, sembra sicuro di ben 78 degli 89 seggi nel parlamento monocamerale, mentre si vedono ridotti da 51 a 7 seggi i laburisti guidati da Anna Bligh, prima donna eletta premier di uno stato australiano, discendente del comandante William Bligh che sopravvisse all'ammutinamento del Bounty e poi divenne governatore di una delle colonie australiane.