Australia, la premier Gillard fa mini-rimpasto senza Rudd

Pubblicato il 28 Giugno 2010 10:58 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2010 12:51

Julia Gillard

Il nuovo premier australiano Julia Gillard, nominata dal gruppo parlamentare laburista che, dopo una serie di sondaggi sfavorevoli, ha tolto il sostegno al vincitore delle elezioni del 2007, Kevin Rudd, ha annunciato oggi un minirimpasto di governo: Rudd resta fuori fino alle prossime elezioni, attese entro poche settimane.

Gillard ha detto che sarebbe felice di avere Rudd tra i ministri, ma solo dopo aver vinto le elezioni. Una decisione che Rudd ha gia’ detto di rispettare. ”E’ meglio avere un rimpasto il piu’ limitato possibile per mantenere il massimo di stabilita’ nella squadra, per poterci concentrare sul lavoro che gli elettori si aspettano da noi”, ha detto.

Il nuovo vicepremier Wayne Swan resta al Tesoro mentre il ministro del Commercio Simon Crean assume i portafogli dell’Istruzione e dell’Occupazione, resi vacanti dalla Gillard che li deteneva insieme al ruolo di vice premier.

Steven Smith rimane ministro degli Esteri e aggiunge il portafoglio del commercio. Resta al suo posto il ministro delle Finanze Lindsay Tanner, che ha annunciato il ritiro dalla politica in agosto. L’ascesa imprevista di Gillard ha risollevato la popolarita’ del governo: nell’ultimo sondaggio pubblicato oggi, supera di 7 punti percentuali il rivale conservatore Tony Abbott.