Obama vuole aumentare le tasse ai ricchi e insiste con i repubblicani

Pubblicato il 30 Giugno 2011 12:30 | Ultimo aggiornamento: 30 Giugno 2011 12:30

Barack Obama

WASHINGTON – Barack Obama vuole aumentare le tasse ai ricchi e in tema di manovra bilancio ha attaccato i Repubblicani, accusandoli di mettergli i bastoni tra le ruote.

«Gli aumenti delle tasse debbono essere parte dell’accordo non capisco come si possa pensare che miliardari godano di sgravi fiscali sui loro aerei privati quando abbiamo milioni di disoccupati…Non posso credere che i repubblicani consentano altre agevolazioni fiscali per le compagnie petrolifere. Non sto parlando di togliere il danaro di tasca dalla classe media, sto parlando di miliardari che godono delle aliquote più basse dagli anni 50», ha detto il presidente Usa.

Nel suo primo intervento dopo marzo, in tema di economia che va male, Obama ha lanciato un messaggio a John Boehner, presidente della Camera: «Chiamatemi naïv, ma mi aspetto che i leader facciano i leader. Dobbiamo rilanciare l’occupazione e sostenere l’economia».

Mario Platero sul Sole 24 Ore ha spiegato così la mossa del presidente: se ci saranno ritardi anche su un assegno da pagare la colpa sarà dei repubblicani irragionevoli.