Barack Obama: “Strategia a lungo termine contro jihadisti dell’Isis”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Agosto 2014 0:08 | Ultimo aggiornamento: 19 Agosto 2014 0:18
Barack Obama: "Iraq, strategia a lungo termine contro i jihadisti dell'Isis"

Barack Obama (LaPresse)

NEW YORK – “Continueremo a perseguire una strategia a lungo termine” contro i miliziani dell’Isis in Iraq “sostenendo il nuovo governo iracheno”. Lo ha affermato Barack Obama, aggiungendo che già ora “continuiamo a vedere progressi importanti” i jihadisti, che – secondo il presidente Usa – rappresentano una minaccia per l’Iraq e per tutta la regione.

Il presidente Usa ha poi salutato con soddisfazione la notizia del completamento della distruzione delle armi chimiche siriane. Obama ha parlato di “un risultato importante nei nostri sforzi per contrastare la diffusione di armi di distruzione di massa”. Si tratta di “una pietra miliare importante” che “fa progredire i nostri sforzi collettivi per garantire che il regime di Assad non usi il suo arsenale chimico contro il popolo siriano”, ha detto Obama in una nota, in cui esprime anche gratitudine alla missione dell’Onu-Opac e ringraziamenti “ai nostri stretti alleati – Danimarca, Norvegia, Italia, Finlandia e Gran Bretagna – per il loro contributo chiave alla missione”.

Tuttavia, aggiunge Obama, “rimangono interrogativi riguardo alle omissioni e discrepanze sulla dichiarazione siriana” sulle informazioni riguardo all’uso di armi del genere. Domande a cui deve essere data una risposta, prosegue Obama, avvertendo che gli Usa restano vigilanti sul rispetto di tutti gli impegni assunti da Damasco e concludendo: “Noi lavoreremo a stretto contatto con l’Opac e la comunità internazionale per trovare una soluzione alle questioni rimaste aperte”.