Belgorod il lancia siluri atomici: sollevano tsunami che affogano città

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Novembre 2019 9:33 | Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2019 9:33
Belgorod il lancia siluri atomici russo: sollevano tsunami che affogano città

Putin annuncia una nuova super arma russa: Belgorod (foto Ansa)

ROMA – Belgorod, l’hanno battezzato così e adesso è già in mare anche se non si sa fino a che punto perfettamente operativo. Belgorod è un sottomarino, ma dire sottomarino non rende l’idea. Per capire di cosa si tratta immaginate due campi di calcio l’uno in fila all’altro, ecco le dimensioni di Belgorod.

Tanto grande perché dentro Belgorod c’è bisogno di tanto spazio. Per i missili nucleari che il sommergibile spara come abbiamo visto tante volte nei documentari della realtà e nell’immaginario dei film? No, Belgorod non spara in aria missili. Belgorod lancia in acqua, in mare, sott’acqua i Poseidon.

E cosa sono i Poseidon? Sono siluri, maxi siluri, 24 metri di lunghezza ciascuno. Belgorod di Poseidon  ne ha almeno sei. Ogni Poseidon ha una carica atomica pari a due megatoni. Che fa il Poseidon una volta lanciato? Si porta, sott’acqua, in prossimità dell’obiettivo, del bersaglio. Obiettivo e bersaglio una costa nemica fortemente popolata, insomma una grande città costiera. Poseidon arriva sotto costa, silenzioso e sostanzialmente invisibile o quasi anche ai sistemi attuali di intercettazione e difesa. Poseidon arriva sotto costa e porta dal mare una morte di massa perché Poseidon quando fa esplodere la sua carica genera uno tsunami: l’onda generata dall’esplosione nucleare sottomarina si alza e comincia a correre verso la costa, raggiunge la terra ferma e prima di farlo, all’abbassarsi dei fondali, l’onda si alza e si abbatte sulla città nemica. Poseiodon è in grado di inondarla, affogarla la città nemica.

Poseidon e Belgorod sono le nuove armi di cui la Russia di Putin si sta dotando, quella stessa Russia che destina alle super armi risorse economiche enormi soprattutto per un paese, come la Russia appunto, per nulla ricco e per nulla gigante economico. Dall’altra parte, gli Usa, si stanno allestendo i sottomarini classe Columbia, capaci di fare non proprio lo stesso lavoro di Belgorod ma quasi e comunque sembra in grado di intercettare e annullare il lancia siluri. Da altra parte ancora la Cina ha costituito una flotta di sottomarini nucleari. E sulla terra ferma gli accordi internazionali per la limitazione e controllo dei vettori balistici stanno scadendo. Quindi pianeta Terra ancora e sempre più sovrappopolato di armi nucleari.