Benvenuto G 8. La terra di Abruzzo brontola, mentre arrivano i potenti della terra. Intenso il programma dei lavori

Pubblicato il 8 Luglio 2009 8:48 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2009 8:48

La terra d’Abruzzo ha dato il primo benvenuto al G 8.

Una scossa sismica che ha interessato il reatino e l’aquilano, di magnitudo 2.8, è stata registrata dall’Ingv alle 3.35 dell’8 luglio.

Le zone limitrofe all’epicentro sono state Borbona, Cittareale e Posta per il reatino, Capitignano e Montereale per l’aquilano.

I capi di Stato stanno arrivando e  sono previste le visite allo zoo delle macerie e delle tendopoli.

Poi il programma ufficiale, che prenderà l’avvio alle 13 con una colazione di lavoro G8 (Economia mondiale).

Poi tutti in posa per le foto di gruppo, uno dei momenti da tenere di più sotto controllo, per le possibilità che la naturale esuberanza del primo ministro italiano Silvio Berlusconi rompa gli argini e si traduca in qualche estemporanea esibizione di cui poi tutti ci si debba pentire.

Dalle 15.30 alle 17.30: sessione di lavoro G8 (Temi globali), cui è possibile segua, ma è una eventualità, una conferenza stampa. Questo è un altro momento ad altissimo rischio per Berlusconi. 

Fino all’ora di cena c’è tempo per degli incontri bilaterali.

Alle 20.30, la cena di lavoro su temi politici internazionali, cui prenderanno parte  i capi di governo di Italia, Canada, Francia, Stati Uniti, Regno Unito, Russia, Germania, Giappone, il presidente dellaCommissione Ue, e il presidente della Ue.

Giovedì: dalle 10 alle 12 sessione di lavoro G8 + Brasile, Repubblica Popolare Cinese, India, Messico, Sud Africa + Egitto (Temi globali/Politiche per lo sviluppo dei Paesi poveri) Foto di gruppo.

Poi dalle 12.30 alle 14.30 colazione di lavoro: gli 8 G, cui si aggiungeranno Brasile, Cina, India, Messico, Sud Africa,  Egitto e varie organizzazioni internazionali:  Aie, Banca Mondiale, Fmi, Ilo, Ocse, Omc, Onu. Tema al centro del tavolo da pranzo: le fonti future della crescita economica globale.

Subito dopo i leader incontreranno dei giovani rappresentanti dei paesi i cui capi erano seduti a tavola.

Dalle 15 riunioni varie, forse conferenza stampa, e poi via con gli  incontri bilaterali.

Alle 20.30 cena ufficiale offerta dal Presidente della Repubblica italiana a tutti i partecipanti.

Venerdì: ore 8.30-10, colazione di lavoro G8 + Algeria, Angola, Egitto, Etiopia, Libia, Nigeria, Senegal, Sud Africa+Commissione Ua+ Aie, Banca Mondiale, Fmi, Ilo, Ocse, Omc, Onu (Impatto della crisi sull’Africa). Ore 10.30-12.30 sessione di lavoro sulla Sicurezza alimentare (G8+Brasile, Cina, India, Messico, Sud Africa+Egitto+Australia, Corea del sud, Indonesia, Danimarca+Paesi Bassi, Spagna, Turchia+Algeria, Angola, Etiopia, Libia, Nigeria, Senegal+ Commissione Ua+Aie, Banca Mondiale, Fmi, Ilo, Ocse, Omc, Onu+ Fao, Ifad, Pam). Foto di gruppo di tutti i Capi delegazione.

Ore 13, conferenza stampa finale della presidenza del G8, Berlusconi.