Benzina, raffica di aumenti in tutta Italia: prezzi sopra l’1,4 euro al litro

Pubblicato il 12 Novembre 2010 10:40 | Ultimo aggiornamento: 12 Novembre 2010 10:40

Nuova raffica di rincari sulla rete carburanti. Per la terza volta in una settimana – si legge su Quotidiano energia – Eni ha mosso i prezzi raccomandati, salendo da questa mattina di 1 centesimo su benzina e diesel (a 1,409 euro per la benzina e 1,281 per il diesel)). Stesso passo in avanti su entrambi i prodotti anche per Esso e Shell (1,411 e 1,416 per la benzina rispettivamente), mentre Tamoil ha ritoccato all’insù di 0,3 centesimi il solo gasolio (a 1,288 euro). I prezzi della benzina si fissano per tutti (ad eccezione di no logo) oltre gli 1,4 euro.

I rialzi non son stati ancora del tutto recepiti sul territorio, dove, però, i prezzi praticati si confermano in forte ascesa. Nel dettaglio, oggi la media nazionale per la benzina verde (in modalità servito) va dall’1,408 euro al litro riscontrata nelle stazioni di servizio TotalErg all’1,419 euro al litro di quelle Tamoil mentre per il diesel si passa dall’1,280 degli impianti Q8 all’1,288 euro al litro di quelli Tamoil (no-logo si vende a a 1,200 euro al litro). Il prezzo medio praticato del Gpl si posiziona tra 0,672 euro al litro dei punti vendita TotalErg e 0,683 euro al litro di quelle Q8 e Shell (0,650 euro al litro le no-logo).

Il monitoraggio è effettuato da quotidianoenergia.it in un campione di stazioni di servizio rappresentativo della situazione nazionale per la rubrica Check-Up Prezzi QE. Secondo l’indagine è in atto una fuga in avanti dei prezzi al Sud. In questa area del Paese, infatti, la benzina ha già toccato quota 1,43 euro al litro e arriva a superare gli 1,45 euro al litro se si considerano le punte massime. Nell’area i prezzi del diesel infrangono la soglia di 1,3 euro al litro.