Berlusconi, Noemi e le altre/ Minzolini: “Il Tg1 è prudente perché fino ad ora è stato solo una storia di gossip”

Pubblicato il 22 Giugno 2009 20:50 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2009 21:37
RO051208POL_0025

Augusto Minzolini con Giulio Tremonti

Editoriale del direttore del Tg1, Augusto Minzolini, per rispondere alle polemiche sull’informazione dell’ammiraglia Rai sul caso Bari. Minzolini tra l’altro ha detto: «Ad urne chiuse voglio spiegare a voi telespettatori perché il Tg1, malgrado le polemiche, ha avuto una posizione prudente sull’ultimo gossip o pettegolezzo del momento: le famose cene, feste o chiamatele come vi pare, nelle dimore private di Silvio Berlusconi a palazzo Grazioli o Villa Certosa. Il motivo è semplice: dentro questa storia piena di allusioni, testimoni più o meno attendibili e rancori personali non c’è ancora una notizia certa, né tantomeno un’ipotesi di reato che coinvolga il premier e i suoi collaboratori».

Così ha aggiunto Minzolini «accade che semplici ipotesi investigative e chiacchericci si trasformino in notizie da prima pagina nella realtà virtuale dei media o per strumentalizzazioni politiche o per interessi economici. È avvenuto in passato, come ricorderete, quando si tentò di colpire il presidente del Consiglio, Romano Prodi, strumentalizzando la foto che ritraeva un suo collaboratore in una situazione definita scabrosa. È accaduto più volte in queste settimane, in cui è stata messa sotto i riflettori la vita privata del premier in nome di un improvviso moralismo: abbiamo visto addirittura celebri mangiapreti vestire i panni di novelli Savonarola».

Minzolini ha concluso dicendo che «sarebbe stato davvero incomprensibile privilegiare polemiche sul gossip nazionale solo per scimmiottare qualche quotidiano o rotocalco. Questa è la linea editoriale del Tg1 che vi ho promesso, cari telespettatori, fin dal primo giorno. E che continuerò a garantirvi».