Birmania, Obama allenta le sanzioni economiche: “Un forte segnale per Rangoon”

Pubblicato il 11 luglio 2012 19:34 | Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2012 19:54
Barack Obama

Barack Obama (Foto LaPresse)

NEW YORK – Il presidente degli Stati uniti Barack Obama ha annunciato un alleggerimento delle sanzioni economiche imposte dagli Stati Uniti alla Birmania. Lo si apprende da una nota diffusa dalla Casa Bianca.

Obama ha allentato i vincoli imposti alle aziende americane che vogliono investire nel Paese asiatico, e ha definito questa decisione un “forte segnale” di supporto per le riforme politiche che stanno prendendo piede in Birmania.

Il presidente americano ha però anche detto che Washington resta preoccupata per la carenza di trasparenza negli investimenti e per il ruolo dell’esercito nell’economia della Birmania. Obama ha chiarito che le aziende statunitensi dovranno dare informazioni dettagliate sui propri affari in quel Paese.

“Oggi gli Stati Uniti stanno alleggerendo le restrizioni alle compagnie americane che vogliono fare affari in Birmania, ha detto Obama, questo è un progresso significativo nel cammino verso la democrazia”.