“Birmania, via le sanzioni”: appello Asean dopo l’elezione di Aung San Suu Kyi

Pubblicato il 4 Aprile 2012 9:19 | Ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2012 9:58

ROMA – I leader dell'Associazione delle nazioni del Sudest asiatico (Asean), riuniti in Cambogia, hanno lanciato un appello all'occidente, Unione europea compresa, affinche', dopo la vittoria di San Suu Kyi, vengano revocate le sanzioni contro la Birmania. Lo si legge nel comunicato finale della riunione.

"Questo processo elettorale – ha detto il Vice Primo Ministro cambogiano Hor Namhong – e' un passo avanti verso la democratizzazione'' del paese, per questo ''esortiamo la comunità internazionale a prendere in considerazione la revoca delle sanzioni economiche contro il Myanmar'' affinché il popolo ''possa avere l'opportunita' di realizzare la sua aspirazione alla pace, alla riconciliazione nazionale, alla democrazia e allo sviluppo''.