La Bruni e Sarkozy in India: Carlà chiede la benedizione per avere un secondo figlio

Pubblicato il 6 Dicembre 2010 11:35 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2010 11:46

Nicolas sarkozy si trova in queste ore India insieme alla moglie Carla Bruni.

I due paesi hanno siglato un contratto per la costruzione di due centrali nucleari nello stato di Maharashtra, nell’India centrale. L’accordo, dal valore stimato di 9,3 miliardi di dollari, è stato firmato durante un incontro tra il presidente francese Nicolas Sarkozy e il primo ministro indiano Manmohan Singh a New Delhi. Il colosso francese Areva Sa costruirà due reattori ad acqua pesante da 1.650 mw ciascuno, a Jaitpur, sulla costa del Mar Arabico.

Mentre il marito Sarkozy firma accordi si apprende che Carla Bruni si è recata a Fatehpur Sikri, dove si trova la tomba del santo Sufi, Salim Chishti, per chiedere ”di poter avere un altro figlio”.

Lo scrive il quotidiano The Indian Express: durante la visita del complesso imperiale di Fatehpur Sikri, non lontano da Agra dove si trova il Taj Mahal, la coppia presidenziale si è avvicinata alla tomba dello sceicco Chishti dove il custode Peerzada Rais Mian Chishti ha chiesto alla ex modella: ”Qual è il tuo desiderio, la tua preghiera?”

La Bruni, sobriamente vestita e con un velo che le copriva i capelli ha risposto: ”Prega per mio figlio, e prega perché possa averne un altro”. Al che Rais Mian si è rivolto verso suo figlio che gli ha passato un cordoncino rosso (kalava), ha recitato una preghiera (‘Hayat-ul-kursi’, il Verso del Trono di Allah), ed ha benedetto la coppia.

Le immagini della coppia presidenziale in India: