Calcio: presidente dell’Ancona aggredito dagli ultras

Pubblicato il 10 agosto 2010 19:30 | Ultimo aggiornamento: 10 agosto 2010 20:40

Flavio Mais, il presidente dell’Ancona Ac – società esclusa dalla serie B per mancanza di garanzie finanziarie e dall’incerto futuro – è stato aggredito martedì pomeriggio da tre ultras. Uno di loro è stato già fermato: ha 38 anni e precedenti specifici (più volte sottoposto ala procedura di Daspo), gli altri due sono in via di identificazione da parte degli agenti della squadra mobile e della Digos.

Mais è stato aggredito nel suo studio di commercialista nelle vicinanze del centro commerciale Mirum a Brecce Bianche, dove alle 15.30 era stato fissato un incontro proprio per decidere le sorti della società, dopo l’impossibilita’ di completare l’iscrizione alla serie D per mancanza di una parte del denaro necessario.

Alla riunione era stato permesso a un numero ristretto di tifosi di partecipare. All’appuntamento, con un certo anticipo – intorno alle 15 -, si è presentato un gruppo di ultras, almeno una quindicina. Tre di loro sono poi entrati nell’ufficio e lì avrebbero aggredito Mais, che ora si trova in ospedale per accertamenti. Non si conosce ancora la gravità delle lesioni. Quanto all’ultrà fermato, la sua posizione è al vaglio degli inquirenti.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other