Cina: al via conferenza su pirateria somala. Presenti Ue e Nato

Pubblicato il 7 Novembre 2009 9:17 | Ultimo aggiornamento: 7 Novembre 2009 9:17

Pirati somali

Al via in Cina accoglie a partire dal 7 novembre  una conferenza internazionale sulla lotta contro la pirateria al largo della Somalia. Lo ha annunciato il ministero della Difesa di Pechino.

Ai lavori parteciperanno rappresentanti delle forze navali di Russia, Giappone, India, Unione Europea, Nato e altri Paesi, ha precisato il ministero, aggiungendo che «la riunione verterà principalmente sulla ricerca di una migliore formula di cooperazione internazionale per proteggere il trasporto marittimo nel golfo di Aden».

A fine dicembre del 2008, la cina aveva, per la prima volta, inviato tre navi – due incrociatori e una nave da rifornimento – ad una missione anti- pirateria al largo della Somalia. La conferenza  avviene a circa tre settimane dalla cattura da parte di pirati somali di una nave cargo cinese che trasportava carbone a nord est delle Seychelles, mentre era in navigazione verso l’India dal Sudafrica.

Il cargo conta 25 membri di equipaggio, tutti cinesi. L’ultimo arrembaggio nella zona risale al 6 novembre quando il cargo greco “Delvina”, con a bordo marinai ucraini e filippini è stato catturato al largo delle coste della Tanzania.