Clima. Proroga del protocollo di Kyoto: rimandato al 2015

Pubblicato il 9 Dicembre 2011 16:02 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2011 17:06

DURBAN (SUDAFRICA) – La Bozza di documento finale alla Conferenza mondiale Onu sul clima a Durban, in Sudafrica, prevede il prolungamento della ‘scatola’ Kyoto fino al 2015, con ritocchi al Protocollo puntando a un accordo globale al 2020. La proposta, contenuta nella bozza del documento, e’ della presidenza sudafricana della Conferenza di Durban. Il protocollo di Kyoto andrebbe avanti senza Canada, Russia e Giappone, e senza gli Usa, che comunque non lo hanno mai ratificato.

Su ‘Kyoto 2′ c’e’ un apposito emendamento in allegato. Sono previsti ritocchi per tenere valido il protocollo puntando al lancio del processo in vista di un accordo globale al 2020. Tra le ipotesi fatte al tavolo dei negoziatori, questa è ritenuta quella meno impegnativa, ma anche l’unica che può portare alla firma di un accordo.    In particolare, il negoziato sul trattato globale per il clima, secondo la Bozza del documento, dovrebbe concludersi al 2015 e l’accordo entrare in vigore dopo il 2020.