Commissione Ue: “Vodafone sbagliò a bloccare internet per aiutare Mubarak”

Pubblicato il 23 Marzo 2012 0:03 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2012 22:03

BRUXELLES, 22 MAR – Quando i regimi autoritari cercano di censurare la rete ''gli internet provider devono imparare dagli errori del passato, come Vodafone che decise di sospendere i servizi su richiesta del regime di Mubarak''. E' scritto nel testo della relazione approvata oggi dal Parlamento europeo sulla liberta' della rete che mira a proteggere anche giornalisti indipendenti e blogger, normalmente non tutelati.

''La primavera araba ha mostrato il potere e il potenziale di internet e dei social network – indicano gli eurodeputati – e sono diventati un mezzo chiave per manifestare la liberta' di opinione e di espressione''.

La relazione invita la Commissione europea a presentare entro il 2013 proposte legislative per evitare il blocco della rete. ''Abbiamo suggerito – ha detto il relatore, l'europarlamentare Richard Howitt (S&D) – anche l'introduzione di un rappresentante speciale europeo per i diritti umani, su cui l'Alto rappresentante agli Affari esteri dell'UE, Catherine Ashton, e' d'accordo''.