Corea del Nord dopo condanna Onu per missile/ ”Riapriamo i nostri impianti nucleari”

Pubblicato il 24 aprile 2009 11:53 | Ultimo aggiornamento: 24 aprile 2009 11:53

La Corea del Nord ha annunciato che non si sente più legata dagli accordi internazionali sul suo disarmo nucleare e che riaprirà gli impianti di trattamento del plutonio.

Fonti ufficiali di Pyongyang hanno motivato la decisione con la risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu che ha condannato  il lancio del suo missile il 5 aprile scorso.

”Pensiamo seriamente di costruire un nostro reattore nucleare e di riavviare gli impianti nucleari e di riprocessamento delle barre di combustibile usato“, ha dichiarato il ministero degli Esteri di Pyongyang, secondo quanto riportato dall’agenzia ufficiale Kcna.

La Corea del Nord ha poi definito ”inutili” i colloqui a Sei (che coinvolgono Usa, Russia, Cina, le due Coree e il Giappone) sul processo d’abbandono del nucleare, aggiungendo che non si sentirà piu’ obbligata al rispetto delle loro decisioni.

Pyongyang sostiene che il missile aveva lo scopo di mettere in orbita un satellite, mentre gli Stati Uniti ritengono che l’ordigno doveva accertare le sue capacita’ di colpire obiettivi in territorio americano.