Corea del Nord/ Il leader Kim Jong-il avrebbe un cancro al pancreas e i suoi giorni sarebbero contati

Pubblicato il 13 Luglio 2009 9:40 | Ultimo aggiornamento: 13 Luglio 2009 9:47

Il leader nordcoreano Kim Jong-il, 67 anni, è affetto da un cancro al pancreas che potrebbe portarlo alla morte nel giro di breve tempo, a quanto informa lunedì la rete televisiva sudcoreana YTN riportata dal New York Times.

La YTN afferma che il cancro al pancreas è stato diagnosticato a Kim quando fu colpito da un infarto lo scorso agosto. Né i servizi segreti sudcoreani né quelli statunitensi hanno ancora confermato la notizia o rilasciato dichiarazioni in proposito.

Kim ha fatto la sua ultima comparsa in pubblico mercoledì scorso quando ha partecipato ad una cerimonia commemorativa del padre, Kim Il-sung. In quell’occasione le telecamere della televisione di stato lo hanno mostrato pallido, emaciato e leggermente zoppicante.

La notizia sulla malferma salute di Kim, scrive il New York times, solleva interrogativi su quale sarà in futuro la leadership nordcoreana, e il suo comportamento riguardo al programma nucleare nazionale, dopo l’eventuale scomparsa di Kim.

La Corea del Nord ha di recente aumentato la sua aggressività effettuando un esperimento nucleare sotterraneo lo scorso 25 maggio e sperimentando una serie di missili a corto e medio raggio in violazione delle risoluzioni del consiglio di sicurezza dell’Onu. Le sanzioni sono sate irrigidite ma senza esito. Il regime comunista di Pyongyang ga perfino minacciato di lanciare un missile intercontinentale in direzione di Alaska e Hawaii.

Il National Cancer Institure americano stima che solo il 5,5 per cento delle persone affette da cancro al pancreas da cinque anni hanno possibilità di sopravvivere. Il cancro del pancreas si verifica principalmene in chi soffre di diabete, una malattia che affligge Kim da anni.

Kim prese il potere nel 1994, dopo la morte del padre a 82 anni, assumendo il titolo di segretario generale del Partito dei Lavoratori e di presidente della Commissione Nazionale per la Difesa. Il suo figlio più giovane, Kim Jong-un, 26 anni, è stato educato in Svizzera  ed è considerato il più capace dei tre figli del dittatore.

Ma dovesse essere lui a succedere al padre, rileva il New York Times, Kim Jong-un sarebbe probabilmente un leader debole, inesperto, e alla mercè della vecchia guardia che circondava Kim Jong-il.