Politica Mondo

Corea del Nord. Ma anche Russia, Iran…perché Trump allerta i bombardieri

trump-bombardieri

Donald Trump mette in allerta i bombardieri: nel mirino non solo la Corea del Nord (foto d’archivio Ansa)

WASHINGTON – Il nemico ufficiale si chiama Corea del Nord, ma ci sono anche Russia, Iran…Gli Usa metteranno la flotta di bombardieri strategici B-52 a lungo raggio, in allerta permanente. Dalla fine della guerra fredda è un’iniziativa senza precedenti, secondo quanto annunciato dal capo di Stato maggior dell’Air Force, il generale David Goldfein.

Le crescenti tensioni e minacce con la Corea del Nord e dalla Russia, sono alla base della scelta. Con l’entrata dell’allerta permanente, i bombardieri della Barksdale Air Force Base in Louisiana, in grado di portare testate nucleari, saranno pronti a entrare in azione con sole 24 ore di avvertimento, cosa mai più accaduta negli ultimi 26 anni.

In risposta alla notizia, la Corea del Nord ha detto che Trump “è surriscaldato dalla febbre della guerra”, definendolo un “hoolingan” e uno “squilibrato”, come riporta il Daily Mail.

Questa dei bombardieri è l’ultima mossa difensiva dell’esercito americano, e corrisponde alle minacce belliche che il presidente Trump ha pubblicato su Twitter, avvisando la Corea del Nord, l’Iran e altri nemici degli USA che utilizzerà la potenza delle forze armate.

Parlando al Defence One, il generale Goldfein ha detto che la base di Barksdale è in via di ammodernamento in vista del nuovo ordine, in modo da consentire ai bombardieri di “decollare in un attimo” ma ha precisato che non c’è stato ancora uno specifico ordine; le basi si stanno preparando nel caso in cui dovesse accadere.

“Il mondo è ormai un posto pericoloso e ci sono persone che parlano apertamente dell’uso di armi nucleari. Non è più un mondo in cui ci sono solo gli USA e l’Unione Sovietica. Là fuori, ci sono altri protagonisti che hanno un potenziale nucleare. Non è mai stato così importante essere pronti a procedere”.

To Top