Politica Mondo

Corea del Nord, Seul: “E’ vicina alla fase finale”. Gli Usa schierano le portaerei

Corea del Nord, Seul: "E' vicina alla fase finale". Gli Usa schierano le portaerei

Corea del Nord, Seul: “E’ vicina alla fase finale”. Gli Usa schierano le portaerei

PECHINO – La fase finale è vicina. A dirlo è il ministero della difesa di Seul, che sostiene come la Corea del Nord sia arrivata quasi alla conclusione dello sviluppo di un missile balistico intercontinentale Icbm. Il parlamento della Corea del Sud ha commentato così il lancio di venerdì 15 settembre da Pyongyang di un missile nell’oceano Pacifico che ha sorvolato il Giappone con una traiettoria di 3700 chilometri. E intanto gli Stati Uniti hanno iniziato le manovre di schieramento delle loro portaerei.

Il ministero, riporta l’agenzia Yonhap, solleva la possibilità che il Nord effettui ”provocazioni addizionali strategiche”, come più lanci di missili e anche il settimo test nucleare. Gli Usa invieranno una portaerei e il relativo gruppo d’attacco vicino alla penisola coreana per un ciclo di manovre navali a ottobre con la Marina di Seul: in un rapporto al parlamento, il ministero della Difesa di Seul non ha rivelato il nome dell’unità americana, precisando che Corea del Sud, Stati Uniti e Giappone terranno tra fine mese e inizio ottobre anche un’esercitazione di allerta sui missili. Gli Usa, scrive l’agenzia Yonhap, dovrebbero inviare in Corea del Sud i superjet B-1B di stanza a Guam, quale monito verso Pyongyang.

Davide Falcioni sul sito Fanpage scrive che l’escalation militare tra i due paesi sta arrivando ad un pericoloso punto di non ritorno:

Per questo, nel timore che l’escalation militare raggiunga un punto di “non ritorno”, gli Stati Uniti invieranno una portaerei e il relativo gruppo d’attacco nei pressi della penisola coreana per un ciclo di manovre navali che si svolgerà il mese prossimo in collaborazione con la marina di Seul: in un rapporto al parlamento, il Ministero della difesa sudcoreano non ha rivelato il nome dell’unità statunitense, precisando che Corea del Sud, Stati Uniti e Giappone terranno tra fine mese e inizio ottobre anche un’esercitazione di allerta sui missili. Gli Usa, scrive l’agenzia Yonhap, dovrebbero inviare in Corea del Sud i superjet b-1b di stanza a Guam, quale monito verso Pyongyang.

Venerdì, a solo quattro giorni di distanza dall’approvazione di nuove sanzioni da parte del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, la Corea del Nord ha effettuato un nuovo test balistico lanciando un missile che ha sorvolato il Giappone. Il razzo, lanciato dai pressi della capitale Pyongyang, ha viaggiato per ben 3.700 chilometri, affondando verosimilmente nel Pacifico Nord, e a una altezza di circa 770 chilometri. La tv di Stato giapponese Nhk ha precisato che il missile è penetrato nello spazio aereo giapponese alle 7,04 locali, per uscirne dopo 2 minuti e precipitare in mare alle 7,16.

To Top