Politica Mondo

Corea del Nord sposta missili e dà dello psicopatico a Trump

Corea del Nord sposta missili e dà dello psicopatico a Trump

Corea del Nord sposta missili e dà dello psicopatico a Trump (foto Ansa)

PYONGYANG – Diversi missili sono stati visti in movimento di recente in Corea del Nord dalla Missile Research and Development Facility di Sanum-dong, a nord di Pyongyang, dove si sviluppano le attività balistiche. Lo ha riportato, in base a fonti di intelligence, la tv pubblica sudcoreana Kbs rilanciando i timori di provocazioni con missili a media gittata (Hwasong-12) o intercontinentali (Hwasong-14). Seul ha segnalato due giorni sensibili: 10 ottobre (fondazione del Partito dei Lavoratori) e 18 ottobre, apertura del congresso del Partito comunista cinese.

Le autorità della Corea del Nord “non hanno mostrato alcuna indicazione di un loro interesse o della loro prontezza a parlare di denuclearizzazione”. Lo afferma la portavoce del Dipartimento di Stato Usa, Heather Nauert, sottolineando che il Dipartimento di Stato ha “aperto diversi canali” che può usare per comunicare con i funzionari del regime. La precisazione del Dipartimento di Stato segue le parole di Rex Tillerson, che per la prima volta ha ammesso contatti con Pyongyang sui test missilistici e nucleari.

Intanto la Corea del Nord dà del “vecchio psicopatico” al presidente Usa Donald Trump: la nuova offesa è contenuta nella richiesta di fermare “la politica ostile verso Pyongyang”, a fronte della minaccia di trasformare l’America in “un mare di fiamme”, fatta da un portavoce del Korea Asia-Pacific Peace Committee (competente di relazioni esterne e propaganda di Pyongyang) che ha condannato il tycoon per “l’ordine esecutivo sulle sanzioni contro la Corea del Nord”, in risposta al test nucleare del 3 settembre.

“Il comportamento più sconsiderato di Trump ignorante di se stesso e del rivale renderà solo più forte il desiderio di rappresaglia dell’esercito e della gente nordcoreani contro gli Stati Uniti”, si legge ancora nel comunicato del portavoce del Comitato rilanciato dalla Kcna. “Farà accelerare il giorno del giudizio degli Usa e Trump dovrebbe tenerlo a mente. Ancora una volta avvertiamo il vecchio psicopatico americano contro la sua isteria. Il suo brandire il club ‘delle sanzioni’ e il flettere i muscoli contro le forze rivoluzionarie nordcoreane è solo un atto suicida per sollecitare un disastro nucleare che ridurrà l’America in un mare di fiamme”, ha aggiunto.

To Top