Politica Mondo

Corea del Nord minaccia nucleare: Usa pensano a scudo sul Pacifico

usa-scudo-ansa

Gli Usa pensano a uno scudo sul Pacifico per il pericolo della Corea del Nord (foto Ansa)

WASHINGTON – Gli Stati Uniti temono l’attacco con i missili dalla Corea del Nord e per questo stanno pensando a uno scudo sulle coste del Pacifico. Il Pentagono sta valutando alcuni siti sulla costa occidentale americana per il dispiegamento di missili per la difesa, alla luce della minaccia del regime di Kim Jong Un. Lo riporta un’esclusiva della Reuters sul proprio sito, citando fonti del Congresso. I sistemi di difesa dovrebbero includere anche i missili Thaad, ‘Terminal High Altitude Area Defense’, simili a quelli dispiegati in Corea del Sud.

Il potenziale di una guerra con la Corea del Nord ”aumenta di giorno in giorno”. Lo afferma il consigliere alla sicurezza nazionale della Casa Bianca, HR McMaster, sottolineando che Pyongyang rappresenta la ”maggiore immediata minaccia per gli Stati Uniti”. ”Ci sono modalità per risolvere il problema” senza un conflitto armato, e ”stiamo correndo e non c’è molto tempo che resta”.

Il potenziale per una guerra ”aumenta di giorno in giorno, e questo significa che siamo in una corsa contro il tempo per risolvere il problema” dice McMaster, secondo quanto riportato dalla Cnn. McMaster poi si rivolge alla Cina, che ha un potere coercitivo forte nei confronti di Pyongyang. ”Alla Cina non chiediamo di fare favori a noi o altri. Alla Cina chiediamo di agire nel suo interesse, e riteniamo che sia nell’interesse della Cina fare di più”.

To Top